Minimo d’ordine: 35 euro

Scrivi la tua città e premi invio per scoprire se consegnamo da te

Questa sessione di ordini si chiuderà il16/05/2021 23:59

×

Produzione locale e KmZero per valorizzare il territorio

Con il nostro sistema di vendita solidale online di prodotti agro-alimentari locali, cerchiamo di contribuire ad agevolare la produzione basata su risorse locali, che legano il prodotto al territorio, con conseguente sviluppo e rilancio del contesto rurale di appartenenza e la creazione di un rapporto di trasparenza verso il consumatore, che diviene più informato e consapevole.

Oggi vi raccontiamo cosa significa per noi di Campo Digitale sostenere la produzione locale e il KmZero per valorizzare il territorio.

In questi mesi poter fare visita a diversi piccoli produttori in Veneto è stata la nostra salvezza. E non solo perché ci ha permesso di creare un network fatto di tanti piccoli grandi eroi che producono eccellenze gastronomiche e che oggi possiamo portare nelle case venete (e che puoi trovare qui).

Ma soprattutto perchè nell’ultimo anno, tra restrizioni, smart working, chiusure, riaperture e poi ancora chiusure, poter uscire e approdare in campagna, assaporarne i  ritmi lenti e veloci allo stesso tempo, abbandonarsi ai racconti dei produttori impegnati nel loro lavoro, ma così innamorati da non esserne mai stanchi, ci ha riportati alla vita. Una vita fatta di paziente impegno e  sacrifici, certo, ma anche di semplicità, genuinità, simbiosi con la natura, rispetto e conoscenza dei suoi doni.          

E chi sono questi piccoli grandi eroi che abbiamo conosciuto?

Abbiamo conosciuto l’avventuroso mugnaio Enrico Bigolin che, con un passato alle spalle come tecnico alimentare ed esperienza nella lontana Corea del Sud, è tornato alle origini, a Rossano, a capo del mulino di famiglia, il Molino Bigolin;

Siamo stati intrattenuti dalll’irriverente vignaiolo Andrea Pendin che nella sua Tenuta L’Armonia a Montecchio Maggiore produce vini unici da vitigni autoctoni e con il quale abbiamo fatto una bella chiacchierata sui vini naturali (che puoi vedere qui);

Enrico Bigolin di Molino Bigolin parla delle sue farine
Enrico Bigolin di Molino Bigolin
Andrea Pendin di Tenuta l'Armonia che ci racconta di vini naturali
Andrea Pendin di Tenuta l’Armonia che ci racconta di vini naturali

Abbiamo poi fatto visita all’ istrionico Andrea , della famiglia Mazzaro di Mogliano Veneto, allevatori e macellai da generazioni,  a cui brillano gli occhi quando parla delle proprie sorane cresciute a suon di Mozart, come un genitore orgoglioso dei propri figli;

E ci siamo fatti condurre nei suoi campi dalla dolce Carlotta Rubinato,che con il marito ha realizzato il sogno di una vita: divenire agricoltori e dedicarsi alla produzione di ortaggi e verdure presidi locali quali il radicchio e il fagiolo di Verdon (conosci Carlotta in questo video).

Andrea Mazzaro in compagnia di Futura, la mascotte dell'allevamento Mazzaro
Andrea Mazzaro in compagnia di Futura, la mascotte dell’allevamento

Carlotta Rubinato che ci mostra la pulizia del radicchio Verdon, eccellenza regionale veneta

E come loro abbiamo conosciuto, tanti altri, che speriamo di farvi conoscere presto (Intanto puoi scoprirli qui). Tutti diversi, si. Ma tutti uniti dalla stessa missione: raccontare il territorio attraverso i loro prodotti, come solo chi lo fa con amore e passione può fare. 

Sì perchè se oggi entriamo in un centro commerciale veniamo praticamente sommersi dalla quantità  esorbitante di prodotti alimentari. Tutti vestiti a festa con il packaging più accattivante e appariscente, in pole position per attirare la nostra attenzione. E non solo sugli scaffali, ma anche in tv, sui volantini, sui social. Ma una volta tolti dai loro involucri, i prodotti della grande distribuzione quale storia raccontano, davvero? Chi sono e da dove vengono? Una recente inchiesta ha messo in luce come, in Italia, i prodotti alimentari di un pasto medio hanno viaggiato per oltre 1900 chilometri. Praticamente la distanza tra Venezia e Goteborg, in Svezia. 

Ma davvero sono necessari tutti questi chilometri per mangiare bene?

Nel 2017 Coldiretti ha censito in Italia 5047 tipicità regionali. È stato registrato un aumento del 131% ( rispetto al primo censimento del 2000) dei prodotti salvati dal rischio di estinzione. Tra queste ben 387 appartengono al Veneto, quarta regione in classifica. E tutto questo è stato reso possibile da intere generazioni di agricoltori impegnati a difendere la biodiversità sul territorio e le tradizioni alimentari.

Con un patrimonio gastronomico da record, dinamiche di sviluppo a KmZero e su base bio-regionale sono uno scenario alto potenziale nel contesto Italiano. 

Acquistare prodotti locali a KmZero rappresenta una riduzione degli impatti ambientali e un sostegno tangibile delle economie locali. Abbracciare la filosofia dei prodotti a KmZero ci consente, inoltre, di stabilire un contatto diretto con l’ambiente, i processi e le persone che si celano dietro a ciò che consumiamo.

Perchè Campo Digitale sostiene il Kmzero: valorizziamo le tradizioni del territorio, come leva di sviluppo rurale.

L’amore di Campo Digitale per i piccoli produttori nasce dalla volontà di dare visibilità alle molteplici aziende familiari presenti nel territorio. Tutte queste aziende sono in grado di offrire prodotti di particolare qualità ed unicità, in quanto tipici della zona di produzione. Purtroppo, però, hanno limitati canali di vendita. 

Con il nostro sistema di vendita solidale online di prodotti agro-alimentari locali, cerchiamo di contribuire ad agevolare la produzione basata su risorse locali. E, di conseguenza, puntiamo a rilanciare i contesti rurale di appartenenza e a creare un rapporto di trasparenza verso il consumatore, che diviene più informato e consapevole.

Vogliamo sostenere una filiera cortissima e tracciabile, che garantisca equità e sostenibilità in tutti i processi produttivi.

Cerchiamo di promuovere un mercato agroalimentare con meno passaggi e intermediari, che rispetti le esigenze di produttori e dei consumatori e che risulti più equo e trasparente.

Per garantire un basso livello di emissioni, il nostro sistema di approvvigionamento e distribuzione si basa su un modello di logistica sostenibile a filiera corta su scala regionale. In poche parole: prodotti veneti per il Veneto. 

Ma per noi non conta solo accorciare le distanze: siamo alla ricerca di qualità e sostenibilità dei processi 

”Noi siamo ciò che mangiamo”: con questo assunto il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach. Con questa frase precisava come lo stato di salute dell’uomo sia determinato in gran parte dalle sue abitudini alimentari. Nello specifico, dalla qualità del cibo che ingerisce. 

I piccoli produttori del network di Campo Digitale si impegnano quotidianamente nell’offrire prodotti sani e di qualità partendo proprio dalle origini. Cosa significa? Utilizzano pratiche agronomiche sostenibili e varietà/ecotipi locali e selezionando materie prime di qualità e di origine tracciabile. Inoltre, si affidano a processi di lavorazione che tutelano l’integrità e i principi nutrizionali. 

Promuoviamo le produzioni locali autoctone in grado di custodire la biodiversità alla base dei nostri sistemi alimentari. Si parla, quindi, di piante, animali e tutti gli organismi che contribuiscono alla fertilità dei terreni, all’impollinazione delle piante ed a combattere naturalmente i parassiti. Inoltre, I nostri allevatori condividono con noi una visione di profondo rispetto per la vita e il benessere degli animali allevati. L’attenzione viene posta in ogni fase di vita dell’animale, per ridurre al minimo le situazioni di stress e quindi rendendoli più felici (e più buoni!). 

Produzione locale e KmZero per noi significano anche creare relazioni, nel fisico e nel digitale

Acquistare a KmZero significa anche stabilire una connessione tra i diversi partecipanti alla filiera del territorio, per creare coesione e consapevolezza nella comunità. Noi vogliamo raccontarvi il territorio attraverso le storie dei nostri piccoli produttori e di ciò che ogni giorno creano, con l’intento di creare un ponte tra chi produce e chi consuma.

E crediamo che oggi più che mai il mondo digitale ci permetta di creare connessioni in grado di anticipare l’esperienza nel mondo fisico. Cerchiamo di ridurre le distanze presentandovi i nostri produttori attraverso video nelle aziende e interviste sui nostri canali social.

E perchè lo facciamo? Per creare terreno fertile per trasporre queste relazioni nel mondo fisico, con esperienze e visite aperte a tutti. Vogliamo farvi conoscere dal vivo i produttori e scoprire grazie a loro tutto il bene che la nostra terra può produrre. 

Segui le storie dei nostri piccoli produttori sui nostri canali Facebook e Instagram!

Conosci l'autore

Francesca Cosenza

Francesca Cosenza

Con un passato da architetto urbanista, oggi mi occupo di Service e UX Design. Perchè? Amo esplorare e progettare tutto ciò che riguarda le comunità, spazi digitali e fisici, in ottica innovativa e sostenibile per creare cambiamento.

Condividi sui social o lascia un commento

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Leave a reply

Your email address will not be published.

Altri articoli del Blog di Campo

Produzione locale e KmZero per valorizzare il territorio

Shopping cart

0
Nessun prodotto nel carrello.

Catalogo Prodotti

Chiudi il tutorial